Le librerie, o raccolte, sono una nuova caratteristica di Windows 7. Sono essenzialmente una versione avanzata della cartella documents and setting e consentono di poter gestire cartelle multiple in una raccolta.

Ma hanno anche un’altra caratteristica interessante. Sono presenti e visualizzate molto spesso nel Windows Explorer. Questo vuol dire che è più facile accedere ad esse che ad ogni altra cartella di Windows (magari lo fate tutti i giorni e neanche ve ne rendete conto.)

Vengono ad esempio visualizzate quando aprite o salvate un file, rendendole ideali per aprire o salvare files molto rapidamente.

Potete creare una nuova raccolta cliccando sull’icona delle raccolte e selezionando Nuovo >> Raccolta.

Una soluzione più avanzata è quella di usare lo strumento Win7 Library Tool che è più rapido da usare e offre le opzioni per aggiungere cartelle di rete o non indicizzate alle raccolte (cosa non possibile normalmente).

Vediamo come creare una nuova raccolta e aggiungere cartelle all’interno.

Lanciate il programma dopo averlo installato e cliccate sull’icona alla sinistra per aggiungere le raccolte esistenti nella lista.

Ora cliccate sulla quarta icona a partire da sinistra, per creare una nuova raccolta e date il nome che desiderate, nel nostro caso “prova”

Ora cliccate sulla quinta icona da sinistra e modificate le proprietà della raccolta di Prova. Potete usarlo per aggiungere cartelle al suo interno. Ora aggiungete una cartella alla raccolta che usate normalmente per salvare o caricare files, cliccate su Include a folder e selezionate per esempio la cartella dei downloads. Poi cliccate su Apply per renderla disponibile come le altre raccolte.

Ora potete cliccare sulle raccolte e avere un accesso più rapido alle stesse per aprire o salvare files.


Lascia un commento